lunedì, Settembre 26, 2022
Home » Castrovillari. 25 Aprile  per ricordare chi ha dato la vita per il principio di pace di uguaglianza e libertà

Castrovillari. 25 Aprile  per ricordare chi ha dato la vita per il principio di pace di uguaglianza e libertà

by Annarita Cardamone
0 commento

Anche Castrovillari ha celebrato il 25 aprile con la deposizione di una corona d’alloro dinanzi al monumento ai Caduti nel 77esimo anniversario della Liberazione, a cui hanno presenziato esponenti delle Forze Armate, delle Forze dell’Ordine e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, con cittadini e ragazzi. Cosa rappresenta oggi questo anniversario con il dramma che sta rivivendo l’Europa, con l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e l’esodo di tanti in fuga dal Conflitto?

“Una guerra che non si comprende per quale motivo è scoppiata e che non conoscendo bene le ragioni non si vede neppure quello che può essere la fine”. Cos’ il sindaco Mimmo Lo Polito. Io rabbrividisco ogni volta  che sento:  daremo più anni al Ucraina, significa praticamente che non c’è fine del conflitto ma anzi c’è un rilanciare un evento bellico che sicuramente non è la soluzione a quei problemi che nemmeno conosciamo e allora questa piazza con questa presenza con tutte le forze dell’ordine, con tutte le forze militari,  sa dire praticamente che noi siamo qui per la pace. Vale a dire  noi siamo garanti di un principio fondamentale della nostra costituzione che il fatto che l’Italia ripudia la guerra  e lo dimostriamo con i fatti a ricordare in questo 25 Aprile chi ha dato la vita per il principio di pace di uguaglianza e libertà”

Fermo e determinato, poi, ancora, il suo ulteriore giudizio sugli accadimenti: “Da stigmatizzare senza riserve – ha detto il Sindaco- come quelli che annualmente rammentiamo al Cuore della gente contro l’infamia della guerra ed a dimostrazione dell’urgenza di un Bene più grande tra coraggio e dignità.”

Da qui l’importanza d’imparare ad essere testimoni di pace attraverso le nostre persone, gesti e comportamenti del nostro essere, del nostro pensiero, della nostra esistenza.

“Per questo, se vogliamo contribuire a rispondere a tale urgenza – ha aggiunto il primo cittadino- dobbiamo onorare, responsabilmente, quanto consegnato ancora da questo Tempo, necessitante di scelte temerarie per ritrovare la strada che dia la svolta con l’esigenza di far conoscere ed incontrare.”

Potrebbe piacerti leggere anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo acconsenti alla memorizzazione e al trattamento dei tuoi dati da parte di questo sito web.

logo menabò bianco sx

Menabò nasce come supplemento di approfondimento, curiosità, notizie, con uno sguardo al nazionale, alla cronaca regionale ed ai fatti del territorio. Uno strumento snello, innovativo e fresco.

MENABÒ – Testata Giornalistica iscritta al r.d.s. n° 1/ 2017 – All Right Reserved. Progettato e sviluppato da MindResource

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Per saperne di più