mercoledì, Novembre 30, 2022
Home » Consorzio di bonifica. I sindacati chiedono responsabilità ai componenti il Consiglio di Amministrazione dell’Ente Consortile

Consorzio di bonifica. I sindacati chiedono responsabilità ai componenti il Consiglio di Amministrazione dell’Ente Consortile

by Redazione
0 commento

Il Sindacato unitariamemte Flai Cgil- Fai Cisl- Filbi Uil rispettivamente rappresentati da Federica Pietramala, Antonio Pisani e Marco Stillitano chiedono un’assunzione di responsabilità da parte dei componenti il Consiglio di amministrazione dell’ente Consortile.
Vista la drammaticita’ della situazione in cui versano centinaia di famiglie. Un’assunzione di Responsabilita che darebbe una risposta concreta a centinaia di lavoratori padri e madri di famiglia. Ricordiamo che è da settimane che ininterrottamente giorno e notte con il susseguirsi di incontri sia con i rappresentanti della politica tutta (maggioranza ed opposizione) oltre che con i sindaci del territorio ed il vescovo di Cassano, i lavoratori mantengono il presidio davanti la sede dell’ente Consortile.
Ci chiediamo che fine hanno fatto i membri del Consiglio di amministrazione del consorzio?
Non sarebbe forse giunto, viste le sofferenze dei lavoratori, il momento di chiedersi perché si è arrivati a questa situazione debitoria fuori controllo e quali sono le proprie responsabilità in merito?
Si vuole sottolineare, ai ben quindici consiglieri, che l’amministrazione di un Ente è sinonimo di responsabilità sia verso i propri dipendenti che verso le rispettive famiglie.
Oggi questa responsabilità sembra completamente disattesa e ad avviso di tutti i lavoratori, vista l’incapacità di continuare a pagare i salari e stipendi garantendo quindi un futuro dignitoso, sarebbe il caso forse di fare un passo indietro attraverso una DIMISSIONE collettiva di tutti i consiglieri.
Oggi un altro gesto eclatante con lavoratori che hanno rischiato la vita salendo sul tetto dell’ente consortile per gridare per l’ennesima volta il riconoscimento del loro diritto.
Ci chiediamo: cosa dovra’ succedere per farsi ascoltare?

Potrebbe piacerti leggere anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo acconsenti alla memorizzazione e al trattamento dei tuoi dati da parte di questo sito web.

logo menabò bianco sx

Menabò nasce come supplemento di approfondimento, curiosità, notizie, con uno sguardo al nazionale, alla cronaca regionale ed ai fatti del territorio. Uno strumento snello, innovativo e fresco.

MENABÒ – Testata Giornalistica iscritta al r.d.s. n° 1/ 2017 – All Right Reserved. Progettato e sviluppato da MindResource

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Per saperne di più