martedì, Febbraio 7, 2023
Home » “Il percorso della donna nell’avvocatura. Storia, valori e diritti da custodire”

“Il percorso della donna nell’avvocatura. Storia, valori e diritti da custodire”

by Redazione
0 commento

In occasione del convegno di studi tenutosi lo scorso 13 dicembre 2022 presso l’Aula Magna dell’Ordine degli Avvocati del Tribunale di Castrovillari, il Comitato per le Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Castrovillari e l’Associazione Italiana di Cultura Classica (AICC) Delegazione di Castrovillari, in collaborazione con il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Castrovillari, hanno affrontato il tema “Il percorso della donna nell’avvocatura. Storia, valori e diritti da custodire”.

Erano presenti, altresì, alcune delegazioni di studenti dell’ITIS di Castrovillari e del Centro Studi Potestio di Castrovillari, accompagnati dalle docenti e avvocate Anna Rita Altieri e Francesca Fortunato.

Hanno aperto i lavori i saluti del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Castrovillari, Avv. Franco Camodeca e della Vice Presidente del Comitato per le Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Castrovillari, Avv. Paola Gaetana Bruno.

L’Avv. Camodeca, dopo aver evidenziato il complesso iter che la donna ha dovuto compiere al fine di affermarsi anche come libera professionista, ha evidenziato, la bassissima percentuale di prime iscritte all’Ordine degli Avvocati e la fortunata impennata a partire dagli anni ’80.

L’Avv. Paola Gaetana Bruno, si è invece soffermata sul ruolo e sulle attività poste in essere dal Comitato per le Pari Opportunità di Castrovillari, citando tra le tante, l’iniziativa sul Codice Rosso, la partecipazione nelle Scuole in occasione del Festival della Legalità e di recente l’incontro con le detenute presso la Casa Circondariale di Castrovillari.

Il tema è stato introdotto dal Prof. Leonardo Di Vasto, Presidente AICC Delegazione di Castrovillari, il quale ha ripercorso la condizione giuridica della donna nell’antica Grecia ed in particolare l’aspirazione al diritto di parola, evidenziando la completa estraneità della stessa all’ambito dell’oratoria e da qualsivoglia tutela legislativa e richiamando i diversi esempi di donne dell’epoca.

Sono seguiti poi gli interventi dell’ Avv. Giovanni Rende, Vice Presidente AICC Delegazione di Castrovillari, il quale ha ricostruito il difficoltoso excursus storico della donna nell’avvocatura, dall’Antica Roma, culla del nostro ius, sino all’approvazione della legge del 1919, che ha previsto l’accesso delle donne alla carriera forense e dell’ Avv. Angela Bellusci, Presidente del Comitato per le Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Castrovillari, la quale ha delineato la figura di Lidia Poët, la prima avvocata d’Italia, e la sua tenacia nel raggiungere l’ambito risultato di iscrizione all’Albo professionale, nonostante le battaglie giudiziarie affrontate.

La Prof.ssa Donatella Laudadio, già professoressa di letteratura italiana e latina nei licei, ha compiutamente ripercorso le tappe storiche e legislative che hanno permesso alla donna di affermarsi in tutti i settori della società, nell’ottica di una sempre più completa affermazione dei diritti di parità e uguaglianza, emblematici di una compiuta democrazia e di una Repubblica sostanziale quale la nostra, verso l’obiettivo di maggiori azioni positive e di politiche di welfare state.

L’evento è stato coordinato dall’ Avv. Cristina Cosentino, Componente del Comitato per le Pari Opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Castrovillari, che, nel volgere un ricordo alle Colleghe prime iscritte prematuramente scomparse, ha evidenziato come l’emancipazione femminile della donna-avvocato sia un “valore culturale” da custodire e da incentivare nelle generazioni presenti e future.

Potrebbe piacerti leggere anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo acconsenti alla memorizzazione e al trattamento dei tuoi dati da parte di questo sito web.

logo menabò bianco sx

Menabò nasce come supplemento di approfondimento, curiosità, notizie, con uno sguardo al nazionale, alla cronaca regionale ed ai fatti del territorio. Uno strumento snello, innovativo e fresco.

MENABÒ – Testata Giornalistica iscritta al r.d.s. n° 1/ 2017 – All Right Reserved. Progettato e sviluppato da MindResource

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Per saperne di più