venerdì, Giugno 21, 2024
Home » Morano Calabro. Riqualificazione energetica del “Severini”, 261.284,94 euro per realizzarla

Morano Calabro. Riqualificazione energetica del “Severini”, 261.284,94 euro per realizzarla

by Redazione
0 commento

De Bartolo e Maradei: «È così che si attua la vera transizione ecologica»

Finanziato dal Ministero della Transizione Ecologica l’efficientamento energetico dell’Istituto scolastico “Vincenzo Severini” – Plesso nord. Costo complessivo 261.284,94 euro. L’intervento, che soddisfa i requisiti previsti dal bando “Comuni per la Sostenibilità e l’Efficienza energetica – C.S.E. 2022”, avrà inizio nei prossimi giorni e sarà organizzato e gestito, per quanto concerne tempi e logistica, badando a non provocare alcun disagio alla popolazione studentesca, la quale continuerà a svolgere regolarmente e senza disturbi le attività didattiche.

Ed ecco in cosa consisterà, come e con quali attrezzature sarà realizzata questa ennesima riqualificazione energetica. Sarà installata sul tetto e connessa alla rete una serie di pannelli fotovoltaici (costo € 34.551,13) e si procederà con una capillare azione di Relamping (€ 36.825,25). Saranno poi sostituiti i vecchi infissi, lato ovest dell’edificio, con altrettanti di nuova generazione a chiusura trasparente e sistema di schermatura solare (€ 147.322,75). Infine saranno impiantate caldaie a condensazione (€ 42.585,81). Il tutto produrrà vantaggi evidenti per l’ambiente e un significativo risparmio per le casse del Comune, quindi dei cittadini.  

«L’efficientamento energetico del “Severini” è solo l’ultimo in ordine temporale degli interventi in favore delle strutture scolastiche» affermano il sindaco Nicolò De Bartolo e il suo vicario Pasquale Maradei. «E tutto avviene mentre nell’altro edificio, il Gaetano Scorza, stanno arrivando a conclusione lavori, per certi versi simili, che restituiranno alla collettività una struttura moderna e confortevole, pronta ad accogliere future iniziative, per esempio al nascente Liceo Sportivo che avrà sede nel nostro borgo. È questo il modo concreto di difendere l’ambiente promuovendo un processo di tutela reale e teso a incoraggiare la transizione ecologica, l’economia e lo sviluppo nel rispetto della sostenibilità. Tornando al Severini» proseguono De Bartolo e Maradei «piace sottolineare come, dopo una pausa dovuta all’approvazione di una perizia suppletiva, riprenderanno i lavori alla palestra, che tornerà presto a “giocare” un ruolo importante nella pratica sportiva dei nostri ragazzi. Ma vorremmo rispondere in questa occasione a chi in malafede va sostenendo che le provvidenze extra municipali arrivino anche senza far nulla e che le risorse siano sempre e comunque a disposizione di chiunque. A questi signori vorremmo dire che le opportunità, i finanziamenti, per essere più espliciti, la nostra Amministrazione ha saputo intercettarli con un costante monitoraggio dei bandi e poi, aspetto fondamentale, ha avuto la capacità di presentare progetti adeguati, progetti che hanno dovuto superare il vaglio di specifiche commissioni. Quindi, per cortesia, finiamola con la retorica dei soldi che piovono dal cielo a prescindere; perché l’immobilismo non ha mai premiato nessuno». 

Potrebbe piacerti leggere anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo acconsenti alla memorizzazione e al trattamento dei tuoi dati da parte di questo sito web.

logo menabò bianco sx

Menabò nasce come supplemento di approfondimento, curiosità, notizie, con uno sguardo al nazionale, alla cronaca regionale ed ai fatti del territorio. Uno strumento snello, innovativo e fresco.

MENABÒ – Testata Giornalistica iscritta al r.d.s. n° 1/ 2017 – All Right Reserved. Progettato e sviluppato da MindResource

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Per saperne di più