giovedì, Maggio 23, 2024
Home » Palazzetto dello Sport a Castrovillari: botta e risposta tra il consigliere Comunale Giancarlo Lamensa Capogruppo di F.D.I e il sindaco, Mimmo Lo Polito

Palazzetto dello Sport a Castrovillari: botta e risposta tra il consigliere Comunale Giancarlo Lamensa Capogruppo di F.D.I e il sindaco, Mimmo Lo Polito

by Redazione
0 commento

Sono fortemente dispiaciuto ed amareggiato per l’ennesimo fallimento di questa amministrazione a guida PD. La mia Città perde un’ulteriore occasione di sviluppo e miglioramento, poichè, chi ha ottenuto il mandato popolare di guidare la nostra comunità, sta dimostrando di non possedere le competenze per gestirla e la lungimiranza per pianificarne il futuro. Così in una nota il Consigliere Comunale Giancarlo Lamensa Capogruppo di F.D.I, in merito alla revoca da parte della Regione Calabria del finanziamento per la costruzione del Palazzetto dello Sport a Castrovillari.

Plaudo con l’amaro in bocca ai risultati raggiunti dalle altre comunità della nostra Provincia, che in ogni dove ottengono finanziamenti europei, nazionali e regionali ed avviano e completano opere grandiose, nel mentre a Castrovillari assistiamo all’ennesimo proclama della Giunta Lo Polito che si schianta con la triste realtà. LA REGIONE CALABRIA REVOCA IL FINANZIAMENTO DI EURO 1.335.000 PER LA COSTRUZIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT e lo fa con Decreto Dirigenziale n. 5906 del 28 aprile 2023. Per mesi il Sindaco e la Giunta sono rimasti sordi ai nostri appelli, tesi a evidenziare e affrontare la lacunosa gestione della società municipalizzata a cui è stata affidata l’opera, onde ricercare soluzioni e proporre vie d’uscita. Hanno continuato ad affermare che nulla era vero, che la gestione era perfetta, florida e capace. Oggi la Città si ritrova con un ennesimo pugno di mosche in mano, ma con le casse della Società alleggerite da consulenze, acquisti e progettazioni per centinaia di migliaia di euro. Lo sport castrovillarese continua ad essere mortificato da una fastidiosa incapacità amministrativa. Le attrezzature sportive della nostra Castrovillari, costate centinaia di migliaia di euro, sono abbandonate, perse e/o distrutte nell’incuria assoluta, mentre si chiede ai cittadini il pagamento di imposte e tasse, troppo spesso mal utilizzate. Invece di limitarsi ad intitolare piazze e strade agli antichi compagni, tra proclami e promesse non mantenuti, si potrebbe lavorare seriamente per il bene comune.

“La vicenda del palazzetto dello sport e la revoca del contributo da parte della Regione Calabria rappresentano uno spaccato del modus operandi di questa regione”. Così inizia la nota del primo cittadino che sulla vicenda vuole fare chiarezza.

La cosa che preoccupa di più, tuttavia, è la nota de capogruppo di Fratelli d’Italia che, ovviamente, invece di capire ed andare a battere i pugni ai propri amici che governano la regione Calabria si scaglia contro l’amministrazione comunale. L’occasione è importante per fare chiarezza e dire a chi di dovere che occorre sempre documentarsi e leggere gli atti.

Il comune di Castrovillari non ha partecipato ad alcun bando e non è destinatario di alcun finanziamento.

Il progetto è stato presentato dalla Pollino Gestione Impianti, non dal comune.

Ha presentato la Pollino Gestione Impianti un grande progetto.  Ha fatto tutti i passi giusti: ha acquistato il terreno, acquisita dal consiglio comunale la disponibilità dei parcheggi, acquisito il parere del CONI nazionale, acquisiti tutti i pareri.

Chiara, però, dall’inizio era la volontà della Regione Calabria e dell’ufficio preposto di de-finanziare il progetto (evidentemente i soldi servivano per altro come sono serviti per altro i soldi per la chiusura della discarica di Campolescia, più volte strombazzata come risultato del centro destra cittadino).

Più volte si sono superati gli ostacoli frapposti sul percorso per arrivare al decreto finale. Ultima chicca la asserita non esecutività del progetto dopo che la Regione ha posto tempi strettissimi per ogni adempimento.

Si è riusciti a rispettare tutti i tempi, anche quello di un avviso pubblicato solo sul sito e mai comunicato alla Pollino Gestione Impianti.

I tecnici sono pronti a sottoscrivere e certificare la esecutività del progetto, munito di tutti i pareri a partire dal CONI nazionale.

La Pollino Gestione Impianti impugnerà il decreto di de-finanziamento al Tar Calabria perché si basa su presupposti erronei e non veritieri.

Al consigliere Lamensa viene affidato il compito di verificare le carte e sostenere alla Regione Calabria le ragioni di questa cittadina piuttosto che le aspettative di parte politica.

La città di Castrovillari merita il palazzetto dello sport e non le pastoie burocratiche o i giochetti politici”.

Potrebbe piacerti leggere anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo acconsenti alla memorizzazione e al trattamento dei tuoi dati da parte di questo sito web.

logo menabò bianco sx

Menabò nasce come supplemento di approfondimento, curiosità, notizie, con uno sguardo al nazionale, alla cronaca regionale ed ai fatti del territorio. Uno strumento snello, innovativo e fresco.

MENABÒ – Testata Giornalistica iscritta al r.d.s. n° 1/ 2017 – All Right Reserved. Progettato e sviluppato da MindResource

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Per saperne di più