mercoledì, Settembre 28, 2022
Home » Vinitaly a Verona

Vinitaly a Verona

by Redazione
0 commento

Cala il sipario: record di presenze per la Calabria

Cala il sipario sulla 54esima edizione di Vinitaly, salone dei vini e dei distillati con presenze da record di operatori (88mila) di cui 25mila stranieri provenienti da 139 Paesi. Grande successo di partecipazione al Padiglione Calabria e Sol&Agrifood Calabria Straordinaria, tra i più visitati della fiera da operatori L’evento si è confermato un fondamentale incontro con il vino, l’olio extravergine e l’agrifood calabrese; seguitissima la conferenza stampa di presentazione del Concours Mondial de Bruxelles “Enotria, Viaggio alle Origini del Vino”, che sarà ospitato quest’anno in Calabria. La Regione che ha accolto la sfida di organizzare un evento che farà bene ad un territorio che vuole crescere e camminare sulle proprie gambe.

Un evento tra i più prestigiosi del mondo del vino animato da una competizione rigorosa dal respiro internazionale che vedrà coinvolti oltre 320 giudici e 8.000 vini degustati, da 50 nazioni differenti che si svolgerà a Rende in provincia di Cosenza dal 19 al 22 maggio 2022. Sarà un’occasione unica per far conoscere e raccontare il mondo del vino calabrese e la sua meravigliosa terra per molti versi ancora inesplorata, sebbene qui il vino lo si produca da tempi antichissimi. La Calabria, grazie alla sua storia di produzione enoica millenaria, al suo clima unico e ai suoi territori, oltre che all’inestimabile patrimonio naturalistico che fa da cornice ad ogni lembo di terra, rappresenta una culla per il vino di qualità. Ben 110 le etichette di vini calabresi che verranno prese in esame il prossimo maggio dalla giuria internazionale durante la quattro giorni di assaggi a Rende.

Ritornando alla kermesse veronese si è confermato un fondamentale appuntamento internazionale ed una grande occasione per le cantine calabresi di dimostrare al mondo l’incredibile crescita qualitativa che si è registrata negli ultimi anni. Grande soddisfazione per i produttori calabresi di vino e di extravergine che dopo tanto tempo hanno potuto rincontrare fisicamente persone che non vedevano da tre anni per via delle limitazioni imposte dall’emergenza Covid-19. Più che soddisfatto  l’Assessore all’Agricoltura della Regione Calabria Gianluca Gallo: “Ringrazio per tutto il lavoro svolto finora e l’impegno preso da Gennaro Convertini, presidente dell’Enoteca Regionale di Calabria, il Bruno Maiolo, Direttore Arsac – Azienda Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura Calabrese e i presidenti dei Consorzi di Tutela dei Vini Calabresi. Siamo felici ed orgogliosi di avervi in Calabria, una Calabria che è tornata a farsi sentire a gran voce anche al Vinitaly rendendo onore ai tanti viticoltori calabresi pieni di entusiasmo. Una Calabria che dovrà presentarsi nei giorni del Concours con il suo abito migliore, per mostrare al mondo la forza e le peculiarità della regione, fare in modo che se ne parli positivamente dopo aver vissuto una esperienza concreta e autentica in una terra che ha tanto da dare.

Per noi è una occasione unica, vogliamo che sul territorio ci sia una partecipazione corale, l’evento si svolgerà a Rende, lo abbiamo trattenuto in Calabria e abbraccerà tutta la Calabria, tramite i tour e le escursioni sui territori che circondano la provincia di Cosenza e le province limitrofe, quali Vibo, Pizzo e Lamezia. Poiché riteniamo che tutti i produttori debbano essere coinvolti, organizzeremo delle altre giornate che porteranno altrettanti giornalisti, blogger ed esperti di settore, a visitare zone che sono per la Calabria un fiore all’occhiello, quali gli areali di Cirò, Melissa e Reggio Calabria e Bivongi, grazie all’aiuto dei Consorzi di Tutela dei Vini Calabresi. Una festa per tutta la Calabria, una serie di eventi, manifestazioni e convegni a latere, che coinvolgeranno i calabresi, le aziende e tutti gli appassionati al mondo del vino. Un modo anche per i giovani, di avvicinarsi al mondo del vino, conoscerne le bellezze con consapevolezza ed essere guidati ad un saper bere bene. Costruire una cultura attraverso eventi come questi ai quali teniamo moltissimo. Un’azione di promozione per il settore vitivinicolo e per l’intero territorio calabrese. Ci aspetta una sfida importante, cercare di fare del nostro meglio, per un territorio che ha tanta voglia di camminare sulle proprie gambe, patria di elementi e produzioni vitivinicole ed enogastronomiche di grande qualità”.

Potrebbe piacerti leggere anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo acconsenti alla memorizzazione e al trattamento dei tuoi dati da parte di questo sito web.

logo menabò bianco sx

Menabò nasce come supplemento di approfondimento, curiosità, notizie, con uno sguardo al nazionale, alla cronaca regionale ed ai fatti del territorio. Uno strumento snello, innovativo e fresco.

MENABÒ – Testata Giornalistica iscritta al r.d.s. n° 1/ 2017 – All Right Reserved. Progettato e sviluppato da MindResource

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Per saperne di più