lunedì, Settembre 26, 2022
Home » Il 29 aprile celebriamo la danza

Il 29 aprile celebriamo la danza

by Margherita Scornavacca
0 commento

La Giornata Internazionale della danza è alle porte

Una delle arti più antiche, la danza, nasce dalla voglia dell’essere umano di esprimersi con i primissimi suoni musicali. Com’è noto, infatti, musica e danza hanno da sempre accompagnato l’uomo nelle diverse epoche e culture e, in base ad esse, si sono evolute e modificate in modi differenti. La danza, attraverso l’utilizzo del corpo come mezzo di espressione, può inoltre essere definita la prima forma di espressione artistica dell’uomo, a differenza delle altre arti che si avvalgono dell’utilizzo di oggetti che fungono da strumenti; l’unica eccezione è rappresentata dal canto che, come nel caso della danza, prevede l’utilizzo di uno strumento corporeo.

Da sempre la danza è stata parte integrante dei rituali, utilizzata come forma di preghiera e in particolare grazie ad essa si assiste a momenti di aggregazione della collettività. Specchio della società, la danza si avvale contemporaneamente di tempo e spazio ed è l’unica arte capace di tutto questo. Ritroviamo quest’arte in feste popolari, teatri e in tutte le occasioni volte all’intrattenimento e allo spettacolo.

Nel corso del tempo la danza ha subito delle trasformazioni che hanno dato vita a molteplici forme e generi differenti tra loro, mutamenti che spesso hanno seguito quelli di teatro, musica e spettacolo, diventando così lo specchio della società di cui si parlava qualche riga più su. Ad oggi la danza è considerata un linguaggio universale a tutto tondo, grazie al quale l’uomo può esprimersi e veicolare messaggi .

Per la sua importanza a livello sociale, è stata istituita nel 1982 la Giornata Internazionale della Danza che si celebra il 29 Aprile ed è promossa dall’International Dance Council dell’UNESCO. La scelta è ricaduta su questa data per commemorare la nascita di Jean-George Noverre (1727-1810), danzatore e coreografo francese anche noto come il padre del balletto moderno. In Italia, in particolare a Rho, dal 2011, vi è un evento esclusivamente dedicato alla Giornata Internazionale della Danza, il cui scopo è quello di rivalutare il teatro cittadino e promuovere la cultura della danza.

Concludiamo con le parole di Rudol’f Nureev, uno dei più grandi ballerini del XX secolo: “Ogni uomo dovrebbe danzare, per tutta la vita. Non essere ballerino, ma danzare”. Buona Giornata della Danza a tutti!

Potrebbe piacerti leggere anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo acconsenti alla memorizzazione e al trattamento dei tuoi dati da parte di questo sito web.

logo menabò bianco sx

Menabò nasce come supplemento di approfondimento, curiosità, notizie, con uno sguardo al nazionale, alla cronaca regionale ed ai fatti del territorio. Uno strumento snello, innovativo e fresco.

MENABÒ – Testata Giornalistica iscritta al r.d.s. n° 1/ 2017 – All Right Reserved. Progettato e sviluppato da MindResource

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Per saperne di più