mercoledì, Settembre 28, 2022
Home » La Festa della Bandiera di Morano tra le dieci rievocazioni storiche italiane secondo il Ministero

La Festa della Bandiera di Morano tra le dieci rievocazioni storiche italiane secondo il Ministero

by Redazione
0 commento

La manifestazione, in programma dal 18 al 20 agosto 2022, è rientrata tra le dieci proposte più interessanti per il Ministero della Cultura

Torna la Festa della Bandiera di Morano Calabro, rievocazione storica di grande suggestione che, dopo lo stop forzato a causa della pandemia da Covid-19, riprende ad animare uno dei borghi più belli d’Italia per la sua 18^ edizione.

Un evento, questo, valutato dalla Direzione Generale Spettacolo del Ministero della Cultura tra le migliori dieci proposte di livello nazionale 2022 in tema di rievocazioni storiche realizzate da enti pubblici territoriali allo scopo di tutelare il patrimonio materiale e immateriale delle comunità, promuovere e valorizzare la memoria popolare.

In effetti, il grande lavoro svolto dall’Amministrazione comunale e dall’Associazione Cultour Morano ha reso la tre giorni, quest’anno in programma dal 18 al 20 agosto, non solo di grande interesse culturale ma anche un contenitore di eventi collaterali che passano dallo spettacolo alla fotografia. Tornerà, infatti, il Festival degli Artisti di strada ed il concorso fotografico Morus click, giunti entrambi alla loro terza edizione.

Sono tante le sorprese e le conferme di questa edizione straordinaria della Festa della Bandiera che, tra storia e leggenda, vuole riprendere da dove ci si era fermati prima dell’emergenza sanitaria, per riprendere la tradizionale battaglia contro i Mori, il corteo di nobili e popolani e quella suggestione che solo una delle più significative rievocazioni storiche d’Italia può suscitare.

“Orgoglio e tradizione sono le parole che muovono la Festa della Bandiera in questa modalità destagionalizzata per via del Covid-19 – ha dichiarato Mario Donadio, Consigliere e capogruppo di maggioranza del Comune di Morano Calabro -. Ci inorgoglisce che questo evento rientri tra le più importanti rievocazioni storiche d’Italia. E’ doveroso un grazie a chi in questi anni si è speso per organizzarla e per renderla tale: grazie quindi alla Cultour che è l’associazione che organizza l’evento anche quest’anno; un ringraziamento anche agli uffici comunali che si sono prodigati per la compilazione del bando che abbiamo vinto, diventando destinatari di oltre 16 mila euro per questa kermesse. Ma soprattutto un grazie a tutti i concittadini che hanno reso negli anni questa festa grande e motivo d’orgoglio sia per questa amministrazione sia per l’intera popolazione”.

Potrebbe piacerti leggere anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo acconsenti alla memorizzazione e al trattamento dei tuoi dati da parte di questo sito web.

logo menabò bianco sx

Menabò nasce come supplemento di approfondimento, curiosità, notizie, con uno sguardo al nazionale, alla cronaca regionale ed ai fatti del territorio. Uno strumento snello, innovativo e fresco.

MENABÒ – Testata Giornalistica iscritta al r.d.s. n° 1/ 2017 – All Right Reserved. Progettato e sviluppato da MindResource

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Per saperne di più