martedì, Febbraio 7, 2023
Home » I “Dettagli di Bellezza” dello storico dell’arte, Mario Vicino

I “Dettagli di Bellezza” dello storico dell’arte, Mario Vicino

by Redazione
0 commento

È in distribuzione da qualche giorno, nelle librerie calabresi e nazionali, la nuova opera del docente emerito e storico dell’arte professor Mario Vicino Dettagli di bellezza in 20 luoghi della Calabria (ed. Prospettive meridionali) che studia, descrive e analizza le opere d’arte sacra esistenti in venti comunità calabresi.

Le opere analizzate dall’autore sono “dettagli di bellezza”, espressioni delle opere pittoriche realizzate nel tempo con varie tecniche, che vanno dalle tempere su tela, olio su tavola o su tela, ad affreschi con oro sbalzato; filigrane a vermicelli, smalto, pietre preziose e cristallo di rocca; dipinti su tavola in parte rivestiti di lamina d’argento, pale d’altare, avorio intagliato e dipinto, legno dipinto, intagliato e dorato; marmi, tavole con manto d’argento, tecnica mista su tavole di noce, pergamena purpurea e infine non mancano chiese, cattedrali e monasteri.

Il volume, a corredo del testo, presenta un accurato report di immagini a colori che completa lo studio analitico e particolareggiato del Vicino non solo -ma per gli studiosi della materia- vi è un corposo, articolato apparato bibliografico di ben 18 pagine, mentre a corredo di ogni capitolo viene riportata la bibliografia specifica a beneficio del lettore curioso e più esigente.

Le opere studiate, descritte e analizzate sono inserite in ogni singolo contesto storico in cui i vari artisti le hanno realizzate, esse sono custodite nelle comunità di Altomonte, Cassano all’Ionio, Castrovillari, Catanzaro, Cerchiara di Calabria, Corigliano Calabro, Cosenza, Crotone, Feroleto Antico, Luzzi, Mileto, Montalto Uffugo, Morano Calabro, Palmi, Reggio Calabria, Rossano, San Marco Argentano, Scilla, Stilo e Taverna.

Il volume si arricchisce, inoltre, della prefazione di don Luca Perri, parroco della cattedrale di Cosenza, il quale scrive che questo itinerario all’interno del duomo è solo un piccolo assaggio di quanto la maestria e la ricerca scientifica del prof. Vicino permetterà al lettore di scoprire, accanto ad altre magnifiche opere artistiche uno dei capolavori dell’arte calabrese.

Dal canto suo lo storico dell’arte Pagano sottolinea come <per l’autore non deve essere stato semplice scegliere le opere che accompagnano questo volume giacché non basterebbero dieci volte tante quelle descritte per una narrazione completa del patrimonio d’arte sacra della Calabria>.

Nel corpo del volume Vicino analizza l’Annunciazione, di Pietro Negroni (olio su tavola cm 230×151, 1552) custodita nel Museo diocesano d’arte sacra di Cassano all’Ionio.

<Nell’Annunciazione di Cassano -annota tra l’altro il professor Vicino- emergono gli svolgimenti che caratterizzano l’aspetto formale del Manierismo riferito all’arte europea tra il 1520 e il 1590. In essa infatti si impone la deroga dalle forme classiche e l’alterazione delle proporzioni. Qui inoltre -aggiunge Vicino- la rinuncia al canone coincide con l’adesione -da parte del Maestro- a un linguaggio figurativo più soggettivo e suggestivo, che trova espressione pure nella scelta dei colori irrealmente cangianti. La cultura abilmente stravagante del Negroni costituisce, si può dire, il contraltare -per quando abbondantemente ne discenda- della “maniera moderna”, introdotta a Napoli dagli artisti spagnoli e i cui tratti non mancano di conservare parvenze notevolmente mistiche>.

Mario Vicino docente emerito di Storia dell’arte nei Licei, socio corrispondente dell’Accademia Cosentina si occupa da decenni di Beni culturali, sin dall’inizio della sua lunga attività didattica. Esperto degli svolgimenti figurativi dall’Età antica al Novecento, ne ha pubblicato i contenuti in suoi libri e in numerosi saggi in cataloghi, giornali e riviste.

Il professor Vicino, con questa sua opera sui dettagli di bellezza in venti luoghi della Calabria, ha aggiunto una ulteriore, preziosa gemma al florilegio della sua pluridecennale attività di storico dell’arte.

Potrebbe piacerti leggere anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo acconsenti alla memorizzazione e al trattamento dei tuoi dati da parte di questo sito web.

logo menabò bianco sx

Menabò nasce come supplemento di approfondimento, curiosità, notizie, con uno sguardo al nazionale, alla cronaca regionale ed ai fatti del territorio. Uno strumento snello, innovativo e fresco.

MENABÒ – Testata Giornalistica iscritta al r.d.s. n° 1/ 2017 – All Right Reserved. Progettato e sviluppato da MindResource

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Per saperne di più