sabato, Maggio 25, 2024
Home » Spezzano Albanese. “Boom di partecipazione” al campionato Nazionale di Karate tradizionale

Spezzano Albanese. “Boom di partecipazione” al campionato Nazionale di Karate tradizionale

by Anna Rita Cardamone
0 commento

Grande successo al Palasport Comunale di Spezzano Albanese per il XII Campionato Italiano Centro Sud di Karate Tradizionale, evento organizzato dall’ASD SHOTOKAN SPORT CLUB e dal comitato Fikta Calabria del presidente Domenico Francomano in collaborazione con Antonio Ruscelli, entrambi Maestri (V°Dan) di Karte, col patrocinato dal Comune di Spezzano Albanese ed inserita nel bando regionale concessione contributi manifestazioni sportive-PAC 2014/2020.

“Siamo più che soddisfatti della riuscita della manifestazione. Mettere insieme 9 regioni, oltre 200 atleti con tutto l’entourage non era cosa semplice. Questo evento fa parte di un progetto regionale altrimenti non sarebbe stato possibile realizzarlo considerando il costo di elevato nell’organizzazione di un evento di tale portata. Un grazie poi all’Amministrazione Comunale di Spezzano Albanese, che ha creduto sin da subito nella manifestazione e ci ha concesso il patrocinato”. Così il Maestro Domenico Francomano.

La struttura sportiva ha visto sfidarsi sui tatami di fronte ad un folto pubblico di spettatori,

quasi 200 atleti e 25 squadre provenienti oltre che dalla Calabria da Sardegna, Sicilia, Puglia, Campania, Umbria, Marche, Abruzzo.

“Nonostante uscissimo dal periodo pandemico che in qualche modo ci ha tagliato le gambe, il nostro entusiasmo e la nostra capacità organizzativa, non si sono affievolite. Non sapevamo in cosa saremo andati incontro ma, siamo temerari e soprattutto, non siamo alla prima esperienza. La federazione ci ha dato sin da subito fiducia. Il livello degli atleti è stato molto alto e per noi non è una sorpresa perché già negli anni precedenti abbiamo ottenuto dei risultati a livello nazionale.  Abbiamo tra i presenti un ragazzo convocato nella Nazionale quindi, il livello della Calabria non è basso. Voglio ricordare anche io il Maestro Claudio Rende, un grande trascinatore di queste manifestazioni. La sua opera continua con un suo allievo, il Maestro Alessio Passarelli che continua l’opera di diffusione del Karate a Castrovillari” Così il Maestro Antonio Ruscelli.

Tra gli atleti, la partecipazione straordinaria, dell’atleta moranese, Pasquale Marrone, componente della squadra nazionale di Kumite, figlio di Geppino Marrone e Cinzia Grazioli, entrambi giudici di gara, che si allena con il Maestro Alessio Passarelli, cintura nera II Dan allenatore del CSK Calabria;

Tra le personalità di spicco il pluricampione del mondo di tutte le discipline, il M° Silvio Campari allenatore della nazionale di Karatè tradizionale.

“La Calabria è un pò la mia seconda casa in quanto come consulente tecnico aiuto il settore giovanile e i docenti e poi come allenatore della squadra Nazionale, in vista di un impegno a settembre e a dicembre, tra campionato del mondo e campionato europeo sono qui per vedere il livello tecnico della Calabria. Abbiamo già un atleta che è Pasquale Marrone della Seidokan Castrovillari che fa parte della squadra nazionale e quest’anno ha esordito al campionato Europeo in Svizzera e quindi cerchiamo atleti della Calabria da portare in squadra nazionale.” Così M° Silvio Campari allenatore della nazionale di Karatè tradizionale.

Ed ancora personalità di spicco del Kata e del Kumite e tra questi Dario Ukmar, Presidente della commissione nazionale arbitri, Roberto Mazzarda componente commissione e arbitro internazionale, Roberto Schicchi componente commissione arbitri, Stefano Giuntini componente commissione arbitri, Marco Cialli arbitro internazionale.

Affermazione delle regioni Sardegna, Lazio e soprattutto Calabria che mandano alle finali nazionali un numero considerevole di atleti. Per quanto riguarda la classifica del Kata: Aulicino Mariafederica della ASD Shotokan Sport Club – Leonardo Golia, Manuel Garofalo e Katia Ruscelli dello Studio Danza Cassano – Angelo Ferrise ed Alessia Lasso Uminojama C. Rossano e Matteo Alfano del Gorikan Saracena.  Per quanto riguarda la classifica del Kumite Angelo Ferrise e Paolo Gammaro della Uminojama C. Rossano – Joele Thana Seidokan Castrovillari – Alessandro Calderaro ASD Karate Club Sport – Melania Adduci e Katia Ruscelli dello Studio Danza Cassano.

Importante affermazione nella classifica Kata a squadre, che si classificano ai campionati nazionali, Studio Danza Cassano- Uminojama Rossano per la Calabria insieme a ASD Shodokan Karate Thiesi per la Sardegna e Tokon Karate Gubbio per l’Umbria.

“Questi eventi sono sicuramente forieri oltre che di buoni sentimenti anche di un equilibrio psico-fisico dell’individuo. Credo che sia molto importante che ci sia una pratica sportiva anche a livello semi agonistico e poi vedere tanta gente in un momento non di punta della stagione, non può che farci piacere perché è anche occasione oltre che per far conoscere la Calabria i nostri prodotti”. Così l’Assessore Regionale all’Agricoltura, Gianluca Gallo, al quale l’organizzazione lo ha voluto omaggiare di una targa per l’impegno profuso in Calabria

Più che soddisfatti della riuscita della manifestazione, l’Amministrazione Comunale di Spezzano Albanese nella persona del delegato allo sport, Francesco Viceconte che ringrazia oltre che gli organizzatori anche l’assessore Giuseppe Muià per l’ottimo lavoro profuso garantendo a tutti gli ospiti presenti, un’ottima permanenza nel comune albanofono”. 

Potrebbe piacerti leggere anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo acconsenti alla memorizzazione e al trattamento dei tuoi dati da parte di questo sito web.

logo menabò bianco sx

Menabò nasce come supplemento di approfondimento, curiosità, notizie, con uno sguardo al nazionale, alla cronaca regionale ed ai fatti del territorio. Uno strumento snello, innovativo e fresco.

MENABÒ – Testata Giornalistica iscritta al r.d.s. n° 1/ 2017 – All Right Reserved. Progettato e sviluppato da MindResource

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Per saperne di più