venerdì, Giugno 21, 2024
Home » Castrovillari di azzurro per il VI raduno UANM (unione azzurri nel mondo) e per i 10 anni del Napoli Club della città del Pollino

Castrovillari di azzurro per il VI raduno UANM (unione azzurri nel mondo) e per i 10 anni del Napoli Club della città del Pollino

by Anna Rita Cardamone
0 commento

Centinaia di tifosi provenienti dai diversi Club del Napoli si sono dati appuntamento a Castrovillari per il VI raduno UANM (unione azzurri nel mondo) l’evento più atteso dell’anno, che fa riabbracciare i Club Amici sparsi in ogni parte del Mondo e la città del Pollino, grazie al Club partenopeo presieduto dal Luigi Catapano si è colorata di azzurro con rappresentanti provenienti anche da Zurigo, Monaco di Baviera e Lussemburgo grazie ai soci del sodalizio napoletano e al Presidente UANM,  Bruno Magliano (del club di Cava dei tirreni) ed al suo vicepresidente Rosario Avenia (di Santa Maria Capua Vetere)  che sono rimasti molto soddisfatti dall’esito della manifestazione che, forte delle 150 presenze, hanno sottolineato, è  il raduno piu’ partecipato di quelli tenutisi sino ad ora.

Più che emozionato il presidente del Club Napoli Castrovillari, Luigi Catapano: “ abbiamo lavorato tanto ma alla fine è stato bello vedere tanti club essere presenti nella nostra città”.

 Gli ha fatto eco l’avvocato Luca Donadio; “Per noi Maradona è tutto,  il 10 per noi è un mito; siamo contenti perché la VI edizione Uanm è stata tra le più partecipate; 32 club provenienti da tutt’Italia e tre esteri. Siamo talmente contenti che ancora non ci crediamo è stato difficile ma c’è stata tanta energia e siamo contenti perché i nostri ospiti sono rimasti entusiasti”

Questi i Club che hanno preso parte all’evento: Cava- Bellizzi- Siamo- Novara- Castel San Giorgio- Nocera- Sarnbattipaglia- Monteforte Irpini- Santa Maria CV- Santa Maria a Vico- Sessa Aurunca- Orta di Atella- Pignataro- Piedimonte Matese- Alife-Briganti- Del Golfo- Frattamaggiore- Belluno- Cagliari-Pinerolo – Marigliano- Roma-Cosenza- Zurigo- Monaco di Baviera

Lussemburgo.

A festeggiare anche il decennale  del Napoli club di  Castrovillari ex giocatori come Francini e Carannante, nonché’ il Pampa Sosa, ultimo calciatore ad avere indossato la maglia numero 10 del Napoli, che, successivamente, è stata definitivamente ritirata.

Una grande giornata di festa con i sapori del territorio ed una mostra  dell’artista Salvador Gaudenti dal titolo “Maradona è mille culure”, dedicata al grande fenomeno.  Un viaggio che racconta il periodo di Diego con le maglie del Napoli, Argentina e Boca, maglie e città del cuore del campione.

“Un evento, ha sottolineato il sindaco, Domenico Lo Polito al quale si deve un grazie al Club castrovillarese. Sono bravi hanno entusiasmo non era facile organizzare una manifestazione di questa portata ma, loro ci sono riusciti. Questi tifosi sono venuti a ricambiare l ‘entusiasmo che i nostri portano non solo allo Stadio “Maradona” ma in tutt’Italia e anche all’estero. E’ stata tra l’altro un’occasione per far conoscere la nostra città e le nostre eccellenze enogastronomiche”

Gli organizzatori,  del VI raduno UANM , ringraziano tutte le testate giornalistiche che a vario titolo hanno dato voce all’evento, tutti i club che hanno preso parte alla manifestazione Attilio Praino  e Angela Rizzuto e tutto il Direttivo che ha deliziato gli ospiti con i prodotti del territorio. Un grazie anche al M° Salvador Gaudenti per la mostra dedicata al D10S di grande effetto.

Potrebbe piacerti leggere anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo acconsenti alla memorizzazione e al trattamento dei tuoi dati da parte di questo sito web.

logo menabò bianco sx

Menabò nasce come supplemento di approfondimento, curiosità, notizie, con uno sguardo al nazionale, alla cronaca regionale ed ai fatti del territorio. Uno strumento snello, innovativo e fresco.

MENABÒ – Testata Giornalistica iscritta al r.d.s. n° 1/ 2017 – All Right Reserved. Progettato e sviluppato da MindResource

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Per saperne di più