giovedì, Febbraio 22, 2024
Home » Rotonda: “Rito Aboreo” è il giorno della misurazione dei buoi che traineranno la “pitu” verso il borgo

Rotonda: “Rito Aboreo” è il giorno della misurazione dei buoi che traineranno la “pitu” verso il borgo

by Anna Rita Cardamone
0 commento

Prosegue il viaggio della carovana del “rito arboreo” di Rotonda in onore di Sant’Antonio da Padova, Patrono del Borgo del Pollino per poi celebrare, tra canti, balli, buon cibo, l’uomo e la natura in un rito che vede incontrarsi, in un matrimonio “fra gli alberi”, la sposa “la “Rocca” e lo sposo la “Pitu” ovvero un albero di faggio di oltre 20 metri di altezza e un abete, la rocca di circa 10 metri.

Questa mattina a “Piano Pedarreto”, avviene la misurazione delle coppie di buoi che traineranno la “pitu” per stabilire la posizione durante la sfilata. Accanto a ogni bue ci sarà il proprio “gualano” ovvero il conduttore dell’animale.  La misurazione serve a stabilire l’ordine della “trizza”, cioè la disposizione in ordine decrescente partendo dalla prima coppia che verrà attaccata alla “pitu”, la più alta.

Ogni coppia è tenuta insieme da un giogo a cui sono attaccate una coppia di “paiole”, delle fasce di cuoio.  Subito dopo pranzo, la “pitu” viene trainata dalle coppie di buoi precedentemente misurate e condotta in prossimità della fontana “Sciartaglia”. Li sosterà tutta la notte per essere in viaggio nuovamente l’indomani.

La “pitu” viene aiutata nei movimenti dai “pannulari” fedeli che, mediante l’ausilio di bastoni, appositamente modellati, facilitano i movimenti nella parte finale della stessa.

Anche la “rocca” è in cammino e da “Colle Impiso”, raggiungerà nel pomeriggio la località “Piana Grande”.

Per le “porfiche”, oggi è il giorno del riposo ad eccezione di qualche gruppo che si appresta ad ultimare il taglio della propria pianta.

E mentre in montagna tutto avviene con movenze e gesti che si ripetono da anni, in paese, ogni giorno c’è la “tredicina”, molto partecipata dove i fedeli, pregano il frate francescano, Antonio da Padova. Il viaggio continua.

Potrebbe piacerti leggere anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo acconsenti alla memorizzazione e al trattamento dei tuoi dati da parte di questo sito web.

logo menabò bianco sx

Menabò nasce come supplemento di approfondimento, curiosità, notizie, con uno sguardo al nazionale, alla cronaca regionale ed ai fatti del territorio. Uno strumento snello, innovativo e fresco.

MENABÒ – Testata Giornalistica iscritta al r.d.s. n° 1/ 2017 – All Right Reserved. Progettato e sviluppato da MindResource

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Accetto Per saperne di più